La Comunità degli Italiani ha celebrato San Nazario

Jana Belcijan

La Comunità degli Italiani “Santorio Santorio” di Capodistria ha organizzato nel fine settimana i tradizionali festeggiamenti per la Festa del Patrono cittadino San Nazario, che ricorre il 19 giugno.

La tre giorni è stata inaugurata venerdì sera con la 22.esima edizione del Torneo di briscola per la Coppa intitolata al Santo. L’evento ha registrato un’alta partecipazione di appassionati con una quarantina di giocatori, suddivisi in 21 coppie. Alla fine ha sbaragliato la concorrenza il duo Gandusio-Kocjančič, aggiudicandosi anche il premio consistente in prosciutto e vino. Alle loro spalle la coppia Sinkovič-Martinčič.
La giornata di sabato, invece, è stata aperta dalla gara di pesca da natante e da quella di pesca subacquea nel golfo cittadino, con parte del programma nell’ex magazzino del sale San Marco (Taverna) in via del Porto, realizzata in collaborazione con l’Associazione dei pescatori e barcaioli “Porporella”.
In serata si è passati all’estivo di Palazzo Gravisi Buttorai per l’immancabile “Sardelada”, ritrovo sociale molto apprezzato dai connazionali. L’incontro, presentato dalla simpatica Rosanna Bubola, è stato accompagnato dall’esibizione della filodrammatica “’Cademia Castel Leon”, operante in seno al sodalizio, con i loro spassosi sketch dialettali, basati sugli equivoci e sui giochi di parole. Non è mancata nemmeno la musica con il trio Magnolia e con gli interventi di Marino Kranjac con i suoi canti popolari.
La giornata domenicale ha avuto carattere religioso, con la Santa Messa nel Duomo di Capodistria, cui ha fatto seguito l’esposizione del busto di San Nazario nella centrale piazza con la processione dei presenti accompagnata dall’esibizione della banda “Mužika” di Boste e dell’Associazione culturale “Mandrač”.
All’organizzazione dell’evento ha contribuito l’Unione delle Associazioni culturali comunali.

Facebook Commenti