Italiano e social media: domani la conferenza

Uno degli eventi delle scorse edizioni a Capodistria

La 18ª Settimana della Lingua italiana nel mondo, a cura del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale con un vasto programma di conferenze, mostre e incontri con i protagonisti della cultura italiana organizzati dalla rete diplomatico-consolare e dagli Istituti Italiani di Cultura, è incentrata quest’anno sul tema “L’italiano e la rete, le reti per l’italiano”. Si tratta di un argomento di grande attualità che consentirà di approfondire i legami e le influenze esistenti tra la lingua italiana, il mondo della rete internet, le nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione incluse le piattaforme sociali. L’Accademia della Crusca realizzerà anche il prossimo anno un libro sul tema della manifestazione e ha già fornito alcune indicazioni sulle ricerche che intende intraprendere sullo stato dell’italiano e un censimento delle risorse presenti sulla rete. Come si rileva, il tema sarà esplorato sotto molteplici aspetti, consentendo di attivare tutte le possibili sinergie in altri ambiti culturali. Gli appuntamenti legati alla manifestazione globale sono proposti anche nella nostra area. Il coordinatore in ambito nazionale è l’Istituto Italiano di Cultura di Lubiana, che ha realizzato un incipit anticipato a inizio mese, organizzando un incontro di formazione dedicato ai docenti di lingua italiana come lingua straniera e fino a lunedì ha in programma altri eventi. A Capodistria con la coordinazione del Dipartimento di Italianistica, diretto da Nives Zudič Antonič, della Facoltà di studi umanistici dell’Università del Litorale, da segnalare domani, venerdì, alle ore 10 nell’aula Bora 1, la conferenza “La lingua italiana è adatta ai social media?” della relatrice Federica Frediani, dell’Università della Svizzera italiana. L’evento è realizzato in collaborazione con l’Ambasciata elvetica in Slovenia, il Consolato Generale d’Italia a Capodistria e, appunto, l’Istituto Italiano di Cultura di Lubiana. Più avanti, nonostante la durata ufficiale della Settimana dal 15 al 21 di questo mese, il seguente appuntamento è in calendario per il 9 novembre, presso la Facoltà capodistriana, quando si terrà la seconda parte del seminario per docenti di lingua italiana “Lo sviluppo della produzione orale nel contesto extra-classe: il task-based language learning e la sua applicabilità” con gli interventi delle docenti Emanuela Paterna e Gaia Napoli, dell’Università di Torino. Sempre in novembre è prevista la conferenza e la presentazione del libro “Mezzo secolo di collaborazione (1964-2014)” di Ezio e Luciano Giuricin. Il volume illustra le principali tappe evolutive dei rapporti di collaborazione, sviluppatisi dal 1964, fra l’Unione degli Italiani dell’Istria e di Fiume (UIIF, poi Unione Italiana) e l’Università Popolare di Trieste (UPT), soffermandosi in particolare ad analizzare i presupposti che hanno contribuito a stimolare l’avvio delle relazioni culturali tra la Comunità italiana e la Nazione madre. Da rilevare ancora, sempre il prossimo mese, la presentazione del libro “I contenuti letterari nei periodici italiani dell’Istria (1846-1918) Vol. I”, di Martina Damiani e Fabrizio Fioretti. L’incontro è realizzato in collaborazione con l’Università “Juraj Dobrila” di Pola. Infine, lunedì 10 dicembre, la Facoltà ospiterà la Giornata di studio internazionale “L’arte dell’apparenza.
Cinema e letteratura: lettura di alcune tendenze del cinema italiano contemporaneo”, proposta in collaborazione con il Consolato Generale d’Italia di Capodistria e l’Istituto Italiano di Cultura di Lubiana. Segnaliamo, a livello locale, l’impegno del Comitato capodistriano dell’Associazione “Dante Alighieri”, con la responsabile Valentina Petaros, che organizza “Dante per tutti”, serie di laboratori creativi per le scuole elementari. In questi giorni sono state coinvolte alcune classi di Bertocchi, Crevatini, Capodistria e Semedella della SE “Pier Paolo Vergerio il Vecchio”.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.