Isola e Tolentino: 40 anni d’amicizia

Incontro nella località marchigiana volto a ribadire il legame che unisce le due realtà

Giuseppe Pezzanesi e Danilo Markočič

Quarant’anni fa nasceva il sodalizio tra Isola e la città marchigiana di Tolentino grazie al Festival canoro “Cantapiccolo”. Sono stati soprattutto i minicantanti di Tolentino e della Comunità degli Italiani di Isola, all’epoca guidati da Lucia Scher e Amina Dudine, a costruire questo ponte di amicizia culminato nel gemellaggio, che nel corso degli anni ha visto tantissime iniziative. Nel fine settimana a Tolentino è stato rinnovato questo legame dopo che nel giugno scorso una delegazione della municipalità era stata in visita a Isola. “Dal 1981 mantengono stretti rapporti di collaborazione in diversi settori e legami permanenti. I due Comuni sono la migliore testimonianza dell’importanza dei gemellaggi tra realtà diverse, favorendo lo scambio dei più alti valori culturali, socioeconomici e sportivi nell’interesse delle due Comunità”, è quanto si legge nella Targa d’onore consegnata dal sindaco di Tolentino, Giuseppe Pezzanesi all’omologo di Isola, Danilo Markočič. “Un legame fatto di cose semplici, ma sempre con il cuore che spero potranno proseguire con il mio successore”, ha dichiarato Pezzanesi annunciando che nel 2022, alla fine del suo secondo mandato, dovrà cedere l’incarico di sindaco. “Rimarrò però a disposizione per sostenere i progetti volti a rafforzare questo ponte di amicizia. Ci tengo tantissimo perché le mie esperienze a Isola sono sempre state indimenticabili”, ha aggiunto. Sull’importanza di proseguire su questa strada, cercando inoltre di coinvolgere quanti più giovani, lo hanno manifestato nei discorsi pure la vicesindaco di Isola, Agnese Babič e la vicepresidente della Comunità degli Italiani “Pasquale Besenghi degli Ughi” e consigliere della CAN, Alessandra Božič. La delegazione isolana ha preso parte all’inaugurazione dell’antica Porta Marina restaurata dopo il terremoto del 2016. Il sisma, infatti, ha fortemente danneggiato diverse strutture che il Comune sta gradualmente restaurando, con ulteriore fatica causa la pandemia. Per l’occasione Pezzanesi ha nuovamente ricordato il sostegno dato da Isola, offrendo dei moduli abitativi e aiuti umanitari a favore dei terremotati. Al rinnovo del gemellaggio, Markočič ha invitato Tolentino all’evento dell’ottobre prossimo, quello dedicato alla tradizionale raccolta delle olive a cui presenziano diverse autorità. “Quest’anno sarà ancora più solenne perché avverrà nell’ambito del semestre di presidenza della Slovenia dell’Unione Europea. Sarà perciò occasione eccezionale e prestigiosa per far conoscere la nostra fratellanza e dargli continuità”, ha ribadito Markočič. Alla visita ha preso parte pure Iztok Škerlič, direttore dell’Ente pubblico per la promozione dell’imprenditoria e progetti di sviluppo del Comune di Isola, al fine di individuare nuove opportunità di collaborazione in ambito economico e ambientale. Possibilità fattive, a detta di Škerlič, ci sono tramite il progetto europeo EUSAIR Facility Point di cui è partner anche la Regione Marche. Una visita, dunque, che ha offerto tantissimi spunti per il futuro del sodalizio, ma è stato al contempo un tuffo nel passato, con tanta nostalgia. Alla trasferta a Tolentino si è infatti unito un gruppo di connazionali che in passato si esibiva al “Cantapiccolo” e ad altri appuntamenti culturali, tra cui le stesse Agnese Babič e Alessandra Božič.

Isolani in visita a Tolentino

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.