Il Caldo è asfissiante, i salinai non si lamentano

La lunga siccità mette in ginocchio molte attività, ma non la produzione di sale nei campi di Sicciole

0
Il Caldo è asfissiante, i salinai non si lamentano
Salinai a lavoro. Foto: GIANNI KATONAR

“Condizioni climatiche con caldo prolungato e vento secco? Benissimo!” lo dicono i salinai delle saline di Sicciole, tra i pochi che traggono benefici da un’estate torrida e priva di piogge come lo è questa del 2022. Ci sono, infatti, tutte le garanzie per un’ottima produzione del sale. Il primo buon raccolto si è avuto già a metà giugno, ma ovviamente è impossibile prevedere il meteo per un futuro più lontano. I salinai hanno messo a punto i fondi saliferi per tempo, sperando di ottenere più successo rispetto al deludente 2021, ma è dal 2014 che non si producevano quantità molto abbondanti dell’oro bianco, con ricadute negative, ovviamente, pure sugli introiti economici. Gli auspici si sono pienamente avverati, anzi, stanno andando oltre le aspettative: sino ad ora hanno raccolto quasi 2mila tonnellate con buone probabilità di abbattere il record del 2012 che è stato di 5mila tonnellate e di assicurare così le scorte per alcuni anni a venire. Precipitazioni copiose non sono previste, dinanzi a noi c’è ancora settembre, perciò l’auspicato primato è più che reale. Nel settore “Lera” delle saline di Sicciole scintillano già da lontano i grandi mucchi bianchi, mentre all’opera si vedono sia i piccoli, tipici carrelli in legno su rotaie sia le grandi ruspe e i camion. Ottima è anche la qualità e si spera che tutto ciò dia fiducia ai salinai, stimoli l’interesse dei potenziali candidati ad intraprendere questo mestiere, che tra l’altro a Sicciole si pratica ancora con i metodi antichi, tramandati da oltre 700 anni. Pochi sono coloro che resistono alla fatica, agli orari, ai timori legati al meteo e all’incognita degli introiti, ma il contatto con l’ambiente eccezionale e la libertà, dice chi rimane, appagano gli sforzi. In aumento sono anche i visitatori. Dopo due anni di pandemia da Covid -19, i turisti sono attratti dalla bellezza di questo parco naturale, alcuni anche dalle terme, dal centro multimediale e dal negozio di prodotti tipici. Alla promozione hanno indubbiamente contribuito numerose trasmissioni televisive dedicate a storia, caratteristiche, economia e curiosità, realizzate da emittenti anche straniere, tutte molto seguite.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display