Festival estivo del Litorale: cultura, arte e spettacolo

Per tutto agosto si susseguiranno eventi teatrali, stand-up ma anche tavole rotonde su argomenti d’attualità

Boris Cavazza e Francesco Borchi

Prosegue per tutto agosto il variegato programma del 28.esimo Festival estivo del Litorale. Ce n’è per tutti in gusti da teatro, musica, stand-up, tavole rotonde e burattini. Previste cinque rappresentazioni di “Sea Wall” nelle versioni sia italiana che slovena, l’ultima il 10 agosto al Museo regionale di Capodistria. Si tratta di un monologo scritto da Simon Stephens, interpretato nella versione italiana e slovena da Francesco Borchi diretto da Boris Cavazza. Domenica 8 alla spiaggia di Valdoltra l’attrice Lara Jankovič si esibirà in un concerto con brani tratti dal suo CD “Sono nuda davanti a voi”. La manifestazione propone dal 12 al 14 agosto, in piazza Martinc a Capodistria, il comico stand-up Tadej Toš. Il 17 e 18 agosto, invece, al teatro Tartini di Pirano di scena “Le serve”, per la regia di Ivan Loboda, opera prima per il teatro dello scrittore e attivista politico francese Jean Genet. Giovedì mattina, 19 agosto, presso il Lapidarium del Museo regionale di Capodistria si svolgeranno dei laboratori dal titolo “Improvvisiamo – Viaggiando con la fantasia scopriamo il mondo” organizzati in collaborazione con la CAN costiera e il Centro Italiano “Carlo Combi” di Capodistria. In serata presso il magazzino “Libertas” si terrà la conversazione pubblica dal titolo “A chi ancora crediamo e di chi ci fidiamo”. Nel mondo delle notizie dominato dai social network, dove dichiarare il falso e diffondere menzogne è definito esprimere opinioni, come facciamo a capire di chi fidarsi? Il giornalista Tomaž Perovič discuterà di tutto questo con un comico, un politico e un giornalista. Seguirà alle ore 21 presso il Teatro cittadino di Capodistria la rappresentazione “La sessione Bulgakov”. Venerdì 20 in piazza Martinc il Teatro dei burattini di Lubiana rappresenterà “Gufetta Oka” mentre all’Auditorio di Portorose ci sarà il concerto “C’eravamo tanto amati” dedicato al 50.esimo anniversario di TV Capodistria organizzato in collaborazione con il Centro regionale radiotelevisivo, la CAN e la CI “Santorio Santorio”. Dal 21 al 23 agosto si terranno spettacoli per i più piccoli in piazza Martinc e presso il Teatro di Capodistria, dove il 23 e il 24 agosto si terrà un concerto con Iztok Mlakar. Nella mattinata del 24 al Museo capodistriano nell’ambito dei “Giochi al faro” ci saranno tre laboratori realizzati rispettivamente in collaborazione con il Centro di ricerche scientifiche di Capodistria, Il Museo del mare “Sergej Mašera” di Pirano e “Cinema Istria”. Il 25 in piazza Martinc di scena lo spettacolo per bambini “Bolle di sapone” e il giorno seguente “Chi ha cucito la camicetta di Videk”. Venerdì 27 agosto presso l’ex magazzino del sale “Taverna” si ballerà a ritmo di hula hoop nell’ambito della rassegna “Frivolus”, che il giorno dopo ospiterà il mago Aleksander, domenica gli “Argonauti” e tanti allegri balli. Il 30 agosto in piazza Martinc sul palco Aleš e Matic Valič con “Il virus delle donne”, il 31 presso il magazzino “Libertas” si terrà la conversazione “Il teatro domani” e al Teatro cittadino calerà il sipario sul Festival del Litorale con la rappresentazione “Artemisia Gentileschi” diretta da Lino Marrazzo e portata in scena dal Teatro stabile sloveno.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.