Esonero della preside: la CAN ne prende atto

Il presidente Marko Gregorič ha precisato che la decisione in merito spetta unicamente al Consiglio dell’elementare «Dante Alighieri»

Sesta seduta ordinaria del Consiglio della CAN di Isola

Alla sesta seduta ordinaria i consiglieri della Comunità autogestita della nazionalità Italiana di Isola hanno analizzato, mercoledì sera, la relazione semestrale riguardante la realizzazione del piano finanziario e culturale, la proposta di esonero della preside della scuola elementare “Dante Alighieri” da parte del Consiglio d’istituto, Simona Angelini e il bando della CAN costiera per il finanziamento di progetti economici in ambito culturale, turistico e di promozione dei prodotti della Comunità Nazionale Italiana per il 2019. Agnese Babič e Clio Diabaté, del servizio professionale hanno esposto l’operato per il periodo gennaio-giugno 2019 per quanto concerne la parte culturale e finanziaria. Una relazione ritenuta positiva, leggermente al di sotto del 50 per cento rispetto al piano generale. “Si tratta di un andamento del tutto normale. Il grosso dell’attività viene effettivamente realizzato nel secondo semestre”, ha precisato il presidente della CAN, Marko Gregorič. In tale ambito il consigliere Enzo Scotto Di Minico ha chiesto degli sviluppi per quanto riguarda la costruzione dell’ascensore a Palazzo Manzioli. Gregorič ha spiegato che la CAN ha ottenuto anche l’ultimo consenso del vicinato necessario e a breve si attende anche il permesso di costruzione per passare alle fasi successive di realizzazione. Il punto saliente dell’ordine del giorno è stato quello legato all’avvio del procedimento di esonero della preside della scuola elementare “Dante Alighieri”. “Siamo al corrente della procedura e nell’informazione pervenuta ci è stato chiesto anche di esprimerci. Cosa non necessaria, in quanto, in base all’articolo 28 del Decreto di fondazione dell’istituto “Dante Alighieri” di Isola, i co-fondatori non si esprimono in merito all’esonero ma ne prendono solamente atto. Il Consiglio d’istituto è l’unico organo preposto e legittimato a decidere in merito. Da parte nostra auspichiamo che la questione si concluda nei tempi più brevi possibili per il bene della scuola e, soprattutto, dei bambini che la frequentano”, si è espresso il presidente Gregorič. All’ultimo punto l’informazione riguardante alla partecipazione della CAN di Isola al bando per il finanziamento di progetti economici pubblicato dalla CAN costiera, con scadenza 30 luglio 2019. Nel caso di risposta positiva, i fondi, per un valore complessivo da 18 a 25mila euro, saranno impiegati per il risanamento energetico e l’ammodernamento di Palazzo Manzioli, che comprenderà l’impianto luci e l’acquisto di nuovi climatizzatori. Quelli attuali, infatti, risultano energeticamente dispendiosi. Sono previsti, inoltre, gli acquisti di monitor da posizionare in vetrina al pianoterra, alcuni televisori e un pannello espositivo che permetterà ai visitatori di conoscere le particolarità della località.

Facebook Commenti