Emozionanti duetti tra genitori e figli

ISOLA| Vivace e simpatico spettacolo, domenica sera a Palazzo Manzioli, dedicato alla Festa del papà, promosso dalla Comunità degli Italiani “Dante Alighieri”. Come ricordato in apertura dal presidente, Fiorenzo Dassena si è giunti alla terza edizione di un appuntamento che sembra destinato a essere tradizionale. A presentarlo anche quest’anno, con la solita verve, Giovanni Pellegrini. Accompagnandosi con la chitarra, assieme alla consorte Chiarastella Fatigato al flauto, ha aperto l’evento, proponendo il tema musicale dello sceneggiato televisivo di tanti anni fa, “Pinocchio”. Si è passati, quindi, ai numeri musicali che hanno avuto per tema il rapporto tra padre e figli. Il cantante Robert Radolovič, che non ha potuto salire sul palco con i suoi ragazzi per cause di forza maggiore, si è esibito con Michele, figlio che gli è stato “prestato“ dalla famiglia Pellegrini. Molto apprezzati i ragazzi del gruppo musicale “Quelli della saletta“, dotati di ottime doti canore e di una pregevole padronanza dei rispettivi strumenti. Particolarità della serata sono stati i duetti tra genitori e figli. Commovente è stato quello tra Carmen Svettini (alla chitarra) e suo papà Arcangelo, noto tra i connazionali come maestro della mandolinistica piranese. Al termine di un medley che ha fatto cantare tutta la sala, Carmen ha letto, tra le lacrime, una lettera dedicata a suo padre che tra pochi giorni compirà 80 anni, per ringraziarlo di tutto quello che ha fatto per la famiglia.

Facebook Commenti