Con «Dolce Istria» trionfo di leccornie

CAPODISTRIA| Alla vigilia della decima edizione del Festival “Dolce Istria”, in agenda da domani, venerdì, a domenica, è stato pubblicato l’omonimo album da colorare che presenta anche alcune ricette. Il progetto editoriale è stato realizzato in collaborazione con la libreria capodistriana “Libris” proprio al fine di celebrare il decennale di un evento divenuto tra i più estesi del Paese, che continua a crescere nelle presenze con visitatori provenienti anche da oltreconfine. La pubblicazione, oltre a riportare le ricette di diversi dolciumi, è illustrata con la simpatica capretta, mascotte cittadina, che accompagna l’evento dal suo primo anno. I disegni sono stati realizzati da Jure Pogačnik Ajdič, mentre le preparazioni delle varie leccornie sono state tratte dal sito della manifestazione, www.sladka-istra.si, preparate già anni fa dal compianto Alberto Pucer, esperto di cucina istriana, tra gli ambasciatori e i sostenitori della rassegna. Il libricino è in vendita al prezzo promozionale di 5 euro presso la libreria “Libris” in piazza della Muda e al Centro turistico informativo in piazza del Duomo, mentre durante l’evento sarà reperibile in vari punti della città. Da rilevare che i testi sono stati tradotti pure in italiano e in inglese. La rassegna con oltre 140 bancarelle si snoderà nelle principali piazze cittadine e anche in parte nell’ex magazzino del sale San Marco (Taverna), con puntuali adeguamenti al regime del traffico. Sugli stand sarà possibile assaggiare tantissime delizie, da quelle tradizionali, locali e nazionali, a quelle più esotiche, con la solita sezione dedicata al cioccolato ma anche ai prodotti dolciari delle fattorie slovene, senza dimenticare i vini e altri liquori dolci. Non sarà mutato il sistema di acquisto, che prevede l’utilizzo di buoni dal valore unitario per le porzioni di degustazione, acquistabili in diversi punti. Intanto le giurie preposte hanno valutato le creazioni dolciarie e i campioni di vino pervenuti, decretando i vincitori. Per quanto riguarda il dolce più originale, erano in concorso undici creazioni di altrettanti partecipanti. Seguendo le indicazioni, tra gli ingredienti l’hanno fatta da padrone prodotti e primizie legate al territorio. La giuria di esperti ha assegnato il primo premio a “Doni istriani”, realizzato dai pasticceri del “Café Central” della catena alberghiera “Lifeclass” di Portorose. La giuria composta da giornalisti, invece, è stata colpita dalla creazione “KoroMuch” del ristorante “Admiral”. Il titolo di migliore torta del Festival 2018 è andato a “Esperienza salata”, preparata dagli chef dell’albergo isolano “Marina”, che ha convinto pure la giuria dei giornalisti, sbaragliando così l
a concorrenza delle altre cinque torte in concorso. Al lavoro pure la commissione per l’elezione del Moscato della “Dolce Istria 2018” che, tra i dieci campioni pervenuti da sette produttori di vino, ha incoronato il Moscato dolce 2017 della cantina “Vinakoper”.

Facebook Commenti