CI di Crevatini, riconoscenza alle attiviste più anziane

0
CI di Crevatini, riconoscenza alle attiviste più anziane

La Comunità degli Italiani di Crevatini ha mantenuto viva anche quest’anno la tradizione di far visita alle attiviste più anziane e a quelle che nelle varie occasioni sono sempre vicine alle iniziative del sodalizio. Causa la situazione pandemica stanno vivendo i giorni che ci accompagnano alle festività senza quei momenti di convivialità che nel tempo hanno contraddistinto i connazionali di Crevatini. Nei giorni scorsi Adriana Kuštrin, del Consiglio della CI e le due giovanissime, Valentina ed Emanuela Stres, hanno consegnato a domicilio i “dolci alberelli” confezionati appositamente in sede, dono simbolico per Natale e Capodanno. “A queste donne, madri e nonne siamo grati per la loro saggezza, presenza e solidità, che per noi sono un grande dono del quale siamo riconoscenti. Il desiderio è stato quello di continuare a far sentire loro la nostra vicinanza in un periodo particolarmente difficile”, ha dichiarato nell’occasione la presidente della Comunità degli Italiani, Maria Pia Casagrande. Gli auguri di Natale sono stati associati in alcuni casi a quelli per altre ricorrenze recenti, come ad esempio il 90.esimo compleanno festeggiato dalla signora Anita Samsa, nella foto assieme alle attiviste del sodalizio di Crevatini.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display