Capodistria-Divaccia, in arrivo 250 milioni dalla Bei

Potenziamento strategico della linea ferroviaria: costi complessivi 1,2 mld di euro

Treni a Divaccia

Il board dei direttori della Banca europea degli investimenti (Bei) ha approvato un finanziamento di 250 milioni di euro per la costruzione della seconda tratta della ferrovia tra Capodistria e Divaccia. Lo conferma la stessa Bei per l’agenzia di stampa slovena STA.
Il ministro delle Infrastrutture sloveno Alenka Bratusek, aveva presentato nei giorni scorsi ai partner della coalizione di governo il programma di investimento in un documento di 316 pagine.
Dal potenziamento della linea ferroviaria in questione trarranno vantaggio entrambi i corridoi che attraversano il Paese, quello Baltico-Adriatico e quello Mediterraneo, fondamentali nei traffici merci specialmente quelli collegati al porto di Capodistria, che una volta terminata l’ambiziosa infrastruttura diventerà il più concorrenziale sull’Adriatico sia rispetto a Fiume sia rispetto a Trieste. La nuova linea sarà a binario singolo e andrà a integrarsi a quella esistente, idealmente in un raddoppio a distanza. La linea storica infatti ha forti pendenze e quella nuova avrà invece un tracciato decisamente più favorevole, con impegnative opere civili che comprendono diversi tunnel costruiti già con l’ipotesi futura di ospitare un secondo binario di raddoppio. Attualmente il tratto è lungo 45 chilometri. L’obiettivo è quello di ridurlo a meno di 30 chilometri.
Si tratta del progetto logistico più grande per la Slovenia negli ultimi 10 anni, i cui costi di realizzazione si attestano attorno a 1,2 miliardi di euro. Il direttore dell’azienda a controllo statale 2TDK, alla quale è stato affidato il progetto, Dušan Zorko, ha ammesso che un’evoluzione positiva del caso era attesa anche per i lunghi tempi d’attesa e, comunqu, uno scenario alternativo (in caso di soluzione negativa) era pronto: in base a questo la Slovenia avrebbe assicurato i mezzi finanziari aggiuntivi tramite l’accensione di mutui commerciali.

Facebook Commenti