Capodistria: 1.800 Ironman ai nastri di partenza

Domenica 22 settembre l’area costiera ospiterà per il secondo anno consecutivo la gara di resistenza, che prevede quasi due chilometri di nuoto, 90 km in bicicletta e una mezza maratona

Foto: Matic Klansek Velej/Sportida

Manca soltanto una settimana alla seconda edizione istriana della competizione “Ironman”. Domenica 22 settembre, infatti, l’area costiera ospiterà per il secondo anno consecutivo la gara di resistenza che prevede quasi due chilometri di nuoto, 90 km in bicicletta e una mezza maratona. Dopo il successo dello scorso anno, gli organizzatori si attendono ai nastri di partenza almeno 1.800 concorrenti. In buona parte dovrebbero essere sloveni, ma non mancheranno gli italiani e gli austriaci. La manifestazione mantiene il suo orientamento ricreativo, ma funge anche da selezione per i mondiali del prossimo anno in Nuova Zelanda. La frazione di nuoto si svolgerà nello specchio di mare prospiciente Capodistria, mentre in bicicletta i partecipanti attraverseranno i Comuni di Ancarano, Isola e Capodistria, per concludersi con la corsa che partirà e arriverà a Capodistria e si snoderà lungo l’ex strada costiera, sino al centro storico di Isola e ritorno. La partenza della gara “Ironman” è prevista per le ore 9, mentre l’ultimo concorrente all’arrivo sarà atteso sino alle ore 18 quando è fissato il termine massimo. Per garantire la sicurezza degli atleti, alcune strade saranno parzialmente chiuse al traffico. La manifestazione viene vista dagli amministratori dei Comuni costieri e dal comparto turistico come un importante momento di promozione delle destinazioni regionali, delle tradizioni e delle eccellenze in campo gastronomico.

Facebook Commenti