Bilancio partecipativo: 150 progetti da votare

Per una settimana i capodistriani avranno la possibilità di esprimersi sulle opportunità in sei aree distinte

0
Bilancio partecipativo: 150 progetti da votare
La sede del Comune in via Verdi. Foto: MARIELLA MEHLE

Da ieri i capodistriani possono votare i progetti che il ​​Comune dovrà realizzare nei prossimi due anni con i mezzi stanziati dal Bilancio partecipativo. Si tratta del terzo anno consecutivo che gli amministratori municipali decidono di coinvolgere la cittadinanza nel processo decisionale congiunto nell’allocazione di parte delle risorse del Bilancio. In totale si tratta di 960mila euro che saranno assegnati a sei distinte aree. Tra le 244 proposte pervenute, si rileva in un comunicato del Comune, la commissione ne ha selezionato 150. I cittadini potranno votare i progetti relativi la zona in cui risiedono direttamente sul sito internet predlagam-odlocam.koper.si, di persona presso il palazzo comunale in via Verdi o presso la sede della propria Comunità locale. Avranno la possibilità di farlo entro la mezzanotte di lunedì 19 settembre. La prima area concerne gran parte della città stessa, ovvero le Comunità locali di Capodistria – centro, Olmo – Prisoje, Semedella, Giusterna e Al Castelletto. Tra le 39 iniziative presentate quelle selezionate riguardano ad esempio la sistemazione di un roseto mediterraneo e di un campo da basket a Monte San Marco. La municipalità rileva che molti progetti propongono il miglioramento della sicurezza del traffico e l’arredo urbano. Gli abitanti di San Canziano, Monte di Capodistria e Vanganello sceglieranno tra 29 progetti, tra cui la sistemazione del parco dei ciliegi, l’illuminazione e i sentieri per le passeggiate. I residenti locali di Villa Decani, Crevatini e Scoffie decideranno su 22 proposte relative l’allestimento di dossi, la piantumazione di oleandri e l’organizzazione di aree per il tempo libero attivo. Gli abitanti di Bertocchi, Pobeghi – Cesari e Sant’Antonio voteranno 12 proposte che includono il rifacimento della sede dei pompieri, la sistemazione dei locali per i giovani e il parco intergenerazionale di Pobeghi. Saranno messe ai voti 32 proposte per l’area di Boste, Gracischie e Maresego. Il comunicato stampa menziona la sostituzione dei fatiscenti parchi giochi per bambini a Gracischie, la sistemazione di un punto intelligente per i visitatori di Truscolo mentre a Loparo la sistemazione della camera mortuaria e del parco commemorativo. Nelle Comunità locali di San Sergio, Piemonte di Taiano, Acquaviva dei Vena e Sasseto saranno votate 16 proposte, tra le quali la sistemazione del parco giochi vicino all’asilo Risano, il nucleo del villaggio a Castel, l’area polivalente vicino al parco giochi a San Sergio e il sentiero vicino al parco sportivo di Acquaviva dei Vena. Sulla base dei voti raccolti, la commissione apposita elaborerà una lista di priorità dei progetti, finanziati fino all’importo dei fondi disponibili per ciascuna area.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display