Ambra Šlosar Karbič subentra a Felice Žiža

0
Ambra Šlosar Karbič subentra a Felice Žiža

ISOLA | Ultima seduta della Comunità autogestita della nazionalità di Isola prima della pausa estiva, mercoledì sera, a Palazzo Manzioli. In apertura dei lavori il presidente, Marko Gregorič, si è congratulato con Felice Žiža per la sua recente nomina a deputato. Per incompatibilità delle cariche il neo parlamentare si dimetterà da vicesindaco di Isola. Al suo posto il sindaco, Igor Kolenc, nominerà la consigliera Ambra Šlosar Karbič per i mesi che rimangono sino alle elezioni amministrative d’autunno, con l’assenso unanime della CAN. Come rilevato da Žiža, che continuerà ad affiancare la Šlosar nel massimo organismo municipale, le va espresso il massimo appoggio politico e rilevato l’ottimo lavoro che ha fin qui svolto in Comune, anche come presidente della Commissione per la nazionalità e nell’ambito del Comitato per gli affari sociali. Ringraziando, la futura vicesindaco si è detta pronta ad assumere il nuovo incarico. Rimanendo in tema di elezioni, archiviate quelle politiche e mentre si attendono quelle per il rinnovo dell’Unione Italiana e delle Comunità degli Italiani, sono stati toccati i preparativi per le amministrative, che si svolgeranno in novembre. Replicando alla richiesta del Comune sulla determinazione dei seggi, la CAN ha deciso di chiedere che sia ripristinato quello tradizionale a Palazzo Manzioli per tutti i connazionali e per tutti i rappresentanti della CNI negli organi dell’autogoverno locale. Saranno evitati in tal modo i disguidi registrati in giugno, quando i connazionali hanno votato nei loro seggi rionali e in molti casi non si sono visti consegnare la scheda per scegliere il deputato italiano a Lubiana. Presente la presidente della Commissione che cura gli elenchi elettorali particolari della CNI a Isola, Selene Mujanovič, è stato ascoltato il resoconto sull’aggiornamento di questi documenti. Prima delle elezioni parlamentari sono stati iscritti altri 100 aventi diritto al voto, mentre in due casi la presidente, in contrasto con gli altri due membri della Commissione, ha deciso di non ammettere i richiedenti, considerandoli non idonei. La loro posizione è stata congelata in attesa che siano stabiliti nuovi e chiari criteri d’iscrizione, che recepiscano le norme di legge in materia. Auspicata anche un’armonizzazione a livello dei quattro Comuni costieri, non ipotizzabile però in pochi mesi.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display