Ad Ancarano il predominio delle donne

Linda Rotter

Nel Comune più giovane della Slovenia, sulla base dei dati diffusi dall’Istituto nazionale di statistica, risiedono più donne che uomini. Ancarano risulta essere, a tutto giugno 2020, una delle quattro municipalità nel Paese dove la popolazione femminile supera quella maschile di oltre cinque punti percentuali e risulta l’unico in tutta la Slovenia occidentale. Gli altri sono Poljčane, che si trova nella provincia storica della Stiria, nonché Murska Sobota e il Comune di Dobrovnik, dove c’è una forte presenza di minoranza ungherese. Confrontando i dati nazionali, invece, figura il contrario, visto che in totale ci sarebbero 8.840 uomini in più rispetto alle donne, ossia il 50,2 per cento, in linea con l’andamento a livello internazionale. A luglio su circa 7,8 miliardi di persone il 50,4 per cento della popolazione mondiale era composta da maschi e il restante 49,6 per cento da femmine. Ad Ancarano, invece, non soltanto le donne sono tante, ma ricoprono incarichi importanti. Il sindaco del Comune di Ancarano, Gregor Strmčnik ha scelto una equipe per lo più femminile, con Martina Angelini e Barbara Švagelj come sue vice e Anita Cek a capo del suo Gabinetto. “Sono positivamente sorpresa nell’apprendere questa notizia. Anche a livello di Consiglio comunale ci sono molte donne e, senza togliere nulla alla quota maschile, siamo una voce importante nel gestire la nostra realtà”, è stata la reazione della Angelini, vicesindaca italiana di Ancarano, dove da poco è stato approvato un Piano regolatore molto incline alla tutela e alla valorizzazione dell’ambiente. La stessa Comunità autogestita della nazionalità italiana di Ancarano è presieduta da una donna, Linda Rotter, impiegata oltretutto con un ruolo importante nell’Amministrazione cittadina. “Questo dato mi coglie di sorpresa e mi rende orgogliosa. L’età media dei nostri concittadini è piuttosto alta, anche questo avrà contribuito, visto che di solito siamo più longeve. Anche il direttivo della CAN è composto più da donne che da uomini e si lavora bene, siamo una comunità piccola ma affiatata, dove conta l’opinione di tutti”, ha commentato la presidente.

Martina Angelini

Facebook Commenti