Zara. Massacrò la fidanzata di botte: ora esce dal carcere

0
Zara. Massacrò la fidanzata di botte: ora esce dal carcere

Massacrò di botte la propria fidanzata nel bagno di un bar di Zara, ma ora dopo circa due anni e mezzo sta per uscire dal carcere. Stiamo parlando del 35.enne Darko Kovačević, meglio conosciuto come  Daruvarac, che il 13  giugno del 2018 picchiò selvaggiamente la sua allora fidanzata 18.enne, sfigurandole il viso dopo averle sbattuto la testa contro il lavandino, aggressione che fu filmata anche dalle telecamere a circuito chiuso del locale. Daruvarac fu condannato a 3 anni e mezzo di reclusione, ed inizio a scontare la pena nel penitenziario di Glina, nella Croazia centrale, nell’agosto del 2019. Il 20 novembre dell’anno scorso ha scontato 3/4 della pena e ha potuto richiedere la libertà condizionata. Il suo avvocato, il fiumano Velimir Došen, ha dichiarato che il Tribunale regionale di Sisak ha “preso la decisione giusta”, autorizzando al suo assistito la libertà condizionata. Ora Došen sta preparando la risposta al ricorso dell’Accusa, che ha espresso insoddisfazione per questa decisione del Tribunale. Intanto, anche la direzione del penitenziario di Glina ha emesso un parere positivo per l’uscita anticipata di Kovačević.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display