Zara. Il tasso di positività al 12%: «Colpa di matrimoni, cresime…»

Un bar in centro a Zara durante i match della Croazia all'Europeo di calcio

Matrimoni, cresime e fine dell’anno scolastico. Sono questi, secondo l’Istituto regionale per la salute pubblica, i motivi dell’impennata dei nuovi casi di Covid nella Regione di Zara. Nelle ultime 24 ore, infatti, sono stati effettuati 300 tamponi, di cui 37 sono risultati positivi. In questo modo il tasso di positività è schizzato al 12,3%. “Nella maggior parte dei casi le infezioni si sono verificate a causa dei contatti ravvicinati con persone già contagiate, durante feste matrimoni, cresime e anche nel corso dell’ultimo giorno di scuola. Perciò, invitiamo tutti a comportarsi in modo responsabile, perché come notiamo in questi giorni a Zara e dintorni basta un nulla per far risalire la curva epidemiologica”, ha dichiarato Alan Medić, direttore del Servizio di peidemiologia dell’Istituto regionale per la salute pubblica.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.