Zagabria, muore 57.enne dopo una fuga di monossido di carbonio

La casa in cui è avvenuta la tragedia. Foto: Pixsell

L’Ufficio per la gestione delle situazioni d’emergenza della capitale ha comunicato che sono sette le persone ricoverate a causa di una perdita di gas in un appartamento del rione zagabrese di Maksimir, in via Resnik.
Alle 23.45 di sabato la Polizia ha richiesto un intervento dei Vigili del fuoco per l’abbattimento della porta d’entrata dell’appartamento, nel quale si sospettava una perdita di gas. Una volta effettuato il sopralluogo è stato appurato che effettivamente era lo scaldabagno ad aver causato la fuga di monossido di carbonio, causando l’avvelenamento di sette persone straniere, le quali sono state portate d’urgenza all’ospedale. In un primo momento non è stato chiarito di che Paese fossero originari gli infortunati, ma in seguito è stato annunciato che un cittadino 57.enne dalla Bosnia ed Erzegovina è deceduto per intossicazione. Gli altri cittadini non sono in pericolo di vita. La tragedia è stata una triste occasione per ricordare a tutti gli utenti in possesso di scaldabagno o caldaie a gas di effettuare a cadenza annuale il controllo fumi e altri lavori di manutenzione e di rivolgersi sempre e solo a tecnici autorizzati.

Facebook Commenti