Zagabria. Il Festival della libertà o anti coronavirus

Centinaia di persone hanno preso parte alla manifestazione "anti corona" in Piazza Jelačić a Zagabria . Foto: Luka Stanzl/PIXSELL

Piazza Jelačić a Zagabria è stato teatro oggi della manifestazione denominata Festival della libertà. L’iniziativa detta anche “anti corona” si rifà a quelle già promosse in varie altre città del mondo con lo scopo di esprimere insoddisfazione per le misure restrittive attuate per contenere l’espansione del coronavirus. La manifestazione a Zagabria è stata promossa dall’Iniziativa “Diritti e libertà” e vi hanno partecipato alcune migliaia di persone arrivate nella capitale a bordo di autobus provenienti da Fiume, dall’Istria, ma anche da Dubrovnik (Ragusa), Spalato, Sebenico e Zara. Hanno aderito all’iniziativa anche nomi noti della vita pubblica croata. Tra quest’ultimi il cantante rovignese Toni Cetinski nelle vesti di Dj.

Toni Cetinski. Foto: Luka Stanzl/PIXSELL

“Togliti la mascherina, spegni la TV, vivi a pieni polmoni”, “Il covid è una bugia, non siamo tutti covidioti”, “I genitori e i figli sono indivisibili”. Sono alcune delle scritte apparse sugli striscioni dei manifestanti che si sono dati appuntamento oggi a Zagabria.
A commentare su Facebook il Festival della libertà è stato il ministro della Salute Vili Beroš. “La Croazia è un Paese democratico in cui vige la libertà di opinione e di espressione. Non appoggio, comunque, le prese di posizione degli organizzatori”, ha scritto il ministro.

 

Facebook Commenti