Voci nostre 2019. Trionfano i «Tre amici nel deserto del Far West» di Isola (foto)

Il Teatro cittadino di Umago ha ospitato la 48ª edizione del Festival della canzone per l’infanzia Voci Nostre. A esibirsi sono stati 16 piccoli cantanti in rappresentanza di 11 Comunità degli Italiani. Nonostante un po’ di ansia iniziale, i ragazzi si sono sciolti prendendo subito confidenza con il microfono. In seconda e in terza posizione si sono classificati Capodistria e Mompaderno

L’esibizione dei vincitori Michele Mattia Pellegrini e Azzahra Fatima Bole della CI P.B.U. di Isola

UMAGO – Si è tenuta sabato pomeriggio, nella sala del Teatro cittadino di Umago, la 48ª edizione del Festival della canzone per l’infanzia Voci nostre 2019. L’attesissimo e sempre molto gradito appuntamento è stato introdotto, come da tradizione, dalle giovani majorette della Città di Umago. Le 11 canzoni in gara sono state eseguite da 16 minicantanti in rappresentanza delle CI di Umago, Valle, Salvore, Visinada, Fiume, P.B.U. Isola, Grisignana, Cittanova, Mompaderno, Capodistria e Gallesano.
L’onore di rompere il ghiaccio è toccato a Leila Jugovac di Umago, preparata da Maura Miloš, che ha interpretato “Un nuovo amico” (testo di Maura Miloš e Teo Biloslavo; musica di Edi Acquavita). Ha fatto seguito l’esibizione di Sasha Paljuh di Valle che ha presentato “La nonna se non c’è”, su direzione di Romana Paretić e scritta da Valmer Cusma su musica di Gianni Signorelli. Preparate da Iva Tonello, si sono accostate al microfono Emi Juričić e Martina Santin di Salvore con il brano “Fantasia e magia” (testo di Majda Šušelj, musica di Davor Luk), dopodiché è toccato a Visinada con la canzone di Diana Bernobić Sirotić “L’anatroccolo Pino”, interpretata da Steisi Ritoša e coadiuvata da Diana Bernobić Sirotić. Per il sodalizio fiumano si è esibita Katia Vončina con “Mamma sorriso”, (testo e musica di Gianna Mazzieri Sanković) e diretta da Martina Sanković Ivančić. Il duetto composto da Michele Mattia Pellegrini e Azzahra Fatima Bole in rappresentanza della Comunità P.B. degli Ughi di Isola ha presentato il brano di Massimo Seppi su musica firmata da Edoardo Milani “Tre amici nel deserto del Far West” su assistenza di Eleonora Matijašič.
«Meditazione orientale»
A metà spettacolo, i piccoli cantanti hanno fatto una pausa di “meditazione orientale” su invito di Mister Yan, giocoliere esperto di diablo. Dopo l’intermezzo “rilassante” sono rientrati in scena i protagonisti: per la CI di Grisignana “La bella lumachina” (testo e musica di Nadia e Gianni Signorelli) è stata cantata da Nicol Cindrić, coadiuvata da Lučana Uljenik. A seguire, la coppia di Cittanova composta da Ania Palfi e Lana Cadenaro preparate da Vesna Jugovac Pavlović, autrice della canzone “Bartolomeo”. A dar voce alla CI di Mompaderno è stata Leona Stemberga, che ha interpretato “Il sogno della farfalla” di Nicole Vidak. Francesco e Piero Papparella hanno difeso i colori di Capodistria con “La mia cartella” (testo di Anna Francesconi, musica di Matteo Maria Papparella e Anna Francesconi), preparati da Edoardo Milani. A chiudere le esibizioni sono stati Victoria Capolicchio e Gabriel Laikauf della CI di Gallesano, che con il supporto di Lorena Moscarda hanno intonato “Pina l’ape birichina” su testo di Lino Capolicchio e musica di Edi Acquavita.
Il clown Marek
In attesa del verdetto della commissione giudicatrice, l’intervento giocoso del clown Marek ha smorzato un po’ l’ansia dei protagonisti.
La parola è quindi passata a Giuseppina Rajko, vicepresidente della Regione istriana e a Marin Corva, presidente della Giunta esecutiva dell’Unione Italiana, i quali hanno ringraziato tutti i partecipanti e gli organizzatori della kermesse canora. L’arrangiamento delle canzoni, la registrazione, la produzione del coretto in studio e il mixaggio finale sono stati realizzati da Leonardo Klemenc, mentre la preparazione del coretto è stata affidata a Teo Biloslavo. Sul palcoscenico, al di là dei premi, hanno vinto tutti: i 16 simpaticissimi mini cantanti, i maestri che li hanno preparati, gli autori dei testi e delle musiche, gli 11 ragazzi della Giuria “Simpatia” formata da Nicole Visković, Noemi Palaziol, Leo Laganis, Lucija Geržinić, Tara Jakšić, Matteo Štule, Sara Kraljević, Martina Poropat, Nika Kalčić, Kristina Nared ed Eric Karlić, il coretto di Umago composto da Veronika Kristina Penco, Maria Cerovac, Sara Želimorski, Lana Gaborov, Gemma Lakošeljac Preden, Letizia Sironić, Mari Krajcer, Ema Krajcer, Ramona De Andrea Ladešić, e non ultimi i due conduttori della serata: gli spigliatissimi Jessica Acquavita e Matija Drandić. Il Festival è stato realizzato grazie al contributo finanziario del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale della Repubblica Italiana, del Consiglio per le minoranze nazionali della Repubblica di Croazia e della Regione istriana.

 

Facebook Commenti