Vis (Lissa). Fermato peschereccio italiano

Foto Ivo Cagalj/PIXSELL

Un peschereccio italiano è stato fermato e poi sequestrato dalla Polizia marittima della Questura spalatino-dalmata per presunto sconfinamento nelle acque territoriali croate. Il comandante e i quattro membri dell’equipaggio sono al momento sotto inchiesta degli inquirenti che devono accertare i fatti.
L’imbarcazione è stata avvistata in acque territoriali croate dagli addetti del Centro nazionale marittimo per la raccolta dei dati che hanno informato immediatamente informato le autorità competenti. Una motovedetta si è recata immediatamente sul posto, ma al suo sopraggiungere il peschereccio non si sarebbe fermato all’altolà, bensì si sarebbe dato alla fuga. In seguito l’imbarcazione è stata raggiunta dal motoscafo della Polizia e scortata fino al porto di Lissa (Vis), dove dovrà rimanere fino al termine dell’inchiesta a carico del capitano e degli altri membri dell’equipaggio. L’incidente è avvenuto nelle acque dell’Adriatico centrale.

Facebook Commenti