Villa del Nevoso (Ilirska Bistrica). Migrante muore per ipotermia

Gli agenti sloveni cercano di fermare alcuni migranti. Foto Borna Filic/PIXSELL

A Ilirska Bistrica (Villa del Nevoso), a pochi chilometri dal confine croato-sloveno, è morto un giovane di 20 anni di origini siriane, probabilmente un migrante. È stato trovato senza vita per ipotermia proprio davanti alla stazione di Polizia della piccola località slovena.
Le forze dell’ordine hanno reso noto che giovedì mattina davanti alla Questura si è fermata una Renault Scenic con targa tedesca, al cui volante si trovava una cittadina greca, assieme a due cittadini siriani con regolare soggiorno in Germania, nonché un uomo che stava dando “deboli segnali di vita”. È stato subito chiamato il Pronto soccorso, che ha inviato un’ambulanza, arrivata in pochi minuti. I medici hanno cercato di rianimare l’uomo, ma non c’è stato nulla da fare.
La vittima, trovandosi in difficoltà e allo stremo, ha telefonato in Germania, dove vivono i suoi due fratelli, che si sono subito precipitati in Slovenia. Lo hanno trovato grazie alle coordinate che il 20.enne aveva dato loro prima di interrompere la chiamata.
Sulle pendici attorno a Villa del Nevoso “corre” la cosiddetta rotta balcanica dei migranti, che cercano di raggiungere l’Austria e l’Italia, ma con l’arrivo delle piogge e del freddo, la situazione si fa sempre più pesante, come dimostra questo caso finito in tragedia.

Facebook Commenti