Vienna. Vacanze in Croazia? Nessun problema

Ragusa (Dubrovnik) ha subito un pesante calo degli arrivi turistici, a causa soprattutto dell'assenza delle navi da crociera

L’Olanda non desiste, ma Germania, Slovenia e Austria non hanno dubbi: le vacanze in Croazia sono sicure dal punto di vista epidemiologico. L’ultimo disco verde in questo senso è arrivato oggi, sabato 25 luglio, da Vienna. Gli austriaci, così, al loro rientro in patria non dovranno mettersi in isolamento per due settimane. Una decisione che ha fatto contenti gli operatori croati del settore. “Ottime notizie per il turismo croato, poiché lAustria è da sempre nella top ten dei Paesi da cui proviene il maggior numero di vacanzieri”. Lo ha dichiarato Kristjan Staničić, direttore dell’Ente turistico nazionale.
Vienna ha oggi diramato la lista dei Paesi a rischio, nella quale si trovano 32 Paesi, tra cui Bosnia ed Erzegovina, Kosovo, Montenegro, Macedonia del Nord, Romania, Bulgaria, Serbia…

Facebook Commenti