Vaccinazioni. Ðikić. «Vorrei vedere i politici a far la fila… »

Lo scienziato Ivan Đikić

Lo scienziato di fama mondiale Ivan Đikić, ospite nello studio N1 dal vivo, dopo aver inviato una lettera al premier, anche oggi non le manda a dire al mondo della politica e a parte dei colleghi. “Quando vedremo dei politici a far la fila per le vaccinazioni, la Repubblica di Croazia potrà considerarsi un Paese regolamentato”, dice polemicamente lo scienziato di fama globale.
Alla domanda sul perché consideri discutibile la ricerca dell’ex ministro Dragan Primorac e di Gordan Lauc, entrambi membri del Comitato tecnico scientifico del governo croato, Đikić ha risposto che è positivo che sia emersa tale ricerca (secondo la quale oltre il25% degli zagabresi è venuto a contato con il Covid, ndr), ma è uno studio da ritenere ancora incompiuto. “È un numero molto basso che prende considerazione lo 0,1% dei cittadini di Zagabria. Sulla base di tutto ciò, si può capire che questo non è un lavoro scientifico serio e come tale lo studio non dovrebbe essere presentato al pubblico come una conclusione rilevante”.
“Il Consiglio tecnico scientifico è responsabilità del primo ministro e del capo del suo gabinetto”, ha aggiunto Đikić  -. “Sono loro che devono impedire che il Consiglio tecnico scientifico si trasformi in un parco giochi. C’è bisogno di avere scienziati rilevanti che non useranno simil teorie”, ha detto Ðikić.

Facebook Commenti