Usa e Russia. Biden-Putin, spiragli di fiducia

Vladimir Putin e Joe Biden a Ginevra shake hands as they meet for talks at the Villa La Grange. Foto: Sergei Bobylev/TASS Photo via Newscom/PIXSELL

Il summit di Ginevra tra il Presidente Usa Joe Biden e il suo omologo russo Vladimir Putin è durato circa tre ore, un’ora meno del previsto. L’incontro è iniziato alle 13.44 e si è concluso alle 17.05, con una pausa tra le due sessioni. “È stato un incontro produttivo, proficuo”, al termine del quale si intravvede “uno spiraglio di fiducia” ha detto più volte il Presidente russo Vladimir Putin durante la conferenza stampa, sottolineando che “non c’è stata ostilità” con il Presidente americano. “No, non mi ha invitato alla Casa Bianca, credo che perché ci siano questi incontri e visite ci debbano essere le condizioni giuste”. “Domani o dopodomani” i diplomatici di Usa e Russia, annuncia il Presidente russo al termine del summit a Villa La Grange, faranno ritorno a Mosca e Washington. Nell’incontro, ha riferito Putin, si è “concordato” sulla possibilità di una normalizzazione dei rapporti, con il ritorno dei rispettivi ambasciatori. L’ambasciatore russo negli Usa, Anatoly Antonov, e l’ambasciatore statunitense in Russia, John Sullivan, erano stati richiamati in patria diversi mesi fa a causa delle tensioni diplomatiche tra i due Paesi.
La decisione di Joe Biden di prorogare il trattato Start è stata “tempestiva e responsabile”. Il presidente russo ha poi anticipato che saranno “avviate consultazioni” con Washington per un nuovo trattato per la limitazione delle armi nucleari.
“I rapporti fra Usa e Russia devono essere stabili e prevedibili”. Lo afferma il presidente Joe Biden dopo l’incontro con il presidente russo Vladimir Putin a Ginevra.
“Ho detto a Putin che la mia agenda non è contro la Russia, è per gli americani”. “Noi continueremo a sollevare questioni per casi come Alexei Navalny e tutte le questioni legate ai diritti umani. L’ho detto a Putin”. Poi Biden ha sottolineato che “noi non tollereremo violazioni dei diritti democratici e risponderemo”; “Ho detto a Putin che ci sono delle regole di base che vanno rispettate”.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.