Ue. Accordo all’alba: Italia 209 mld, Croazia 22, Slovenia 10,5

Il premier croato Andrej Plenković

Alle 5.30 di questa mattina arriva il tweet di Andrej Plenković. “Portiamo in Croazia 22 miliardi di euro, che sono la garanzia di una veloce ripresa economica e il prosieguo dello sviluppo uniforme del Paese”.
Dopo 92 ore di negoziati a tratti drammatici, scontri frontali e trattative a oltranza, i leader europei trovano l’intesa sulla risposta comune alla più grande recessione economica della storia dell’Unione. I capi di Stato e di governo hanno approvato un pacchetto da 750 miliardi di euro che dovrà servire alla ricostruzione post-pandemia, e che sarà suddiviso in 390 miliardi di sovvenzioni e 360 miliardi di prestiti per i Paesi colpiti dalla crisi.na somma significativamente inferiore rispetto alle ambizioni del pacchetto da 500 miliardi di euro ispirato dalla proposta di Francia e Germania a maggio e poi avallato dalla Commissione europea. Ma che porterà in dote all’Italia circa 209 miliardi, 82 di sussidi e 127 di prestiti. Alla Croazia, come dicevano, vanno 22 miliardi, 9,4 di sussidi e 12,6 di prestiti. Alla Slovenia, a detta del premier Janez Janša sono stati assegnati 10,5 miliardi di euro, di cui  6,6 non rimborsabili.

Facebook Commenti