Trieste. Esplosione in una casa: un morto e un ferito

Piazza Sant’Antonio, a Trieste

Un giovane è morto e una donna è rimasta ferita nel giorno di Pasqua a causa di un’esplosione verificatasi in un appartamento nel rione di San Giacomo, a Trieste. Non sarebbe stata una fuga di gas a causare l’esplosione avvenuta intorno alle 13 di ieri. E’ quanto risulta dalle prime indagini compiute dai tecnici che mirano a individuare le cause della deflagrazione.Lo riporta l’agenzia Ansa.
Secondo quanto si è appreso, l’ambiente dell’abitazione sarebbe stato saturo di una sostanza non ancora individuata che sarebbe esplosa a causa di una scintilla o di una particolare vibrazione nell’aria che avrebbe fatto da innesco. I Vigili del fuoco hanno portato via campioni da analizzare i cui risultati saranno pronti tra qualche giorno.
Il corpo della vittima, un giovane di circa 30 anni, sarebbe stato trovato sul letto semicarbonizzato. Intanto, l’Ansa ha appreso, che la donna ferita è una vicina che abita nell’appartamento adiacente, investita dal muro divisorio tra le due case, sfondato dall’esplosione. La donna, cittadina di un Paese dell’Est Europa, stava guardando la televisione. I Vigili del fuoco hanno dichiarato inagibili le due abitazioni, quella dove abitava la vittima è stata posta sotto sequestro.
“Un dramma, dobbiamo aspettare che vengano svolti accertamenti per capire cosa è successo. Sarebbe stata comunque una giornata di Pasqua difficile a causa del Covid, questo peggiora la situazione. E’ un dramma”. Lo ha detto il governatore Fvg, Massimiliano Fedriga, ai microfoni dell’emittente televisiva locale Telequattro.

Facebook Commenti