Trent’anni Hnb. Milanović: «Euro, forse era meglio la kuna»

0
Trent’anni Hnb. Milanović: «Euro, forse era meglio la kuna»

“Sono pochi i Paesi in Europa che hanno avuto o che avranno tanti vantaggi dall’ingresso nell’eurozona come la Croazia”. Lo ha detto Marko Škreb, il primo governatore alla cerimonia per i tre decenni della Banca centrale croata (HNB), alla quale hanno partecipato anche l’attuale governatore Boris Vujčić, il Presidente della Repubblica, Zoran Milanović, e il premier Andrej Plenković.
“Questo importante anniversario arriva in un momento storico in cui ci stiamo preparando per aderire all’eurozona”, ha esordito il premier. L’importanza dell’Hnb, ha concluso Plenković “è venuta a galla soprattutto durante la crisi mondiale del 2008, riuscendo a stabilizzare il sistema bancario e quello economico nel suo complesso“.

“Con l’ingresso nell’eurozona perdiamo la nostra moneta e la nostra influenza. Diventeremo parte di una storia molto più ampia, di una storia politica”, ha detto invece il Presidente della Repubblica, che ha poi ha fatto un confronto con le restrizioni Covid. “La Repubblica Ceca, ad esempio, non ha adottato l’euro e s’indebita sui mercati in modo molto più conveniente rispetto ad alcuni Paesi dell’eurozona. Lo stesso discorso vale anche per la pandemia: alcuni Paesi sono molto più liberali nelle proprie decisioni, come ad esempio la Svezia, che per questo motivo non è sparita…”.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display