Tra Croazia e Slovenia infuria la guerra dei TIR

Colonne di camion in attesa di varcare il valico di Bregana // Zarko Basic/Pixsell

ZAGABRIA | Tra Croazia e Slovenia si profila la guerra dei TIR. I camionisti croati, infuriati per le ultimi limitazioni imposte da Lubiana, minacciano di bloccare i valichi di frontiera e anche il traffico a Zagabria. A scatenare le ire dei camionisti è stata la decisione di vietare, a partire dal 1.mo giugno, il traffico agli autocarri di peso superiore alle 7,5 tonnellate attraverso i valichi di Rupa e Pasjak nell’entroterra fiumano, nonché in tutta un’altra serie di zone. Complessivamente sono stati interdetti al traffico pesante 17 posti di blocco. Attraverso i valichi nell’entroterra quarnerino possono transitare solamente i camion diretti nelle Regioni istriana, litoraneo-montana e della Lika e Segna, oppure quelli di aziende con sede in queste tre Contee. Tutti gli altri sono stati dirottati verso i principali valichi croato-sloveni, quelli di Bregana e Macelj creando enormi intasamenti, con tempi d’attesa anche di dieci ore. Per cercare una soluzione a questo problema si sono incontrati in Slovenia i ministri dei Trasporti dei due Paesi, Alenka Bratušek e Oleg Butković. I due ministri hanno deciso di incaricare gli esperti ministeriali delle due parti di trovare, in tempi quanto più brevi, una via d’uscita da questa situazione. Si punta chiaramente a soluzioni di compromesso. Fra una decina di giorni Alenka Bratušek e Oleg Butković dovrebbero incontrarsi di nuovo: soltanto allora si potrà sapere se si potrà evitare un’escalation delle tensioni nella guerra dei TIR.
I camionisti per il momento non vogliono svelare quando scatterà la protesta né se questa avrà luogo in Slovenia o in Croazia. Una cosa è certa: se non si dovesse trovare una soluzione a questo problema, potrebbero risentirne anche gli automobilisti. A causa del gran numero di TIR in attesa, le strade d’accesso ai principali valichi croato-sloveni saranno completamente intasate. Sicuramente non si tratterà di un bel biglietto da visita alla vigilia della stagione turistica.

Facebook Commenti