Stop ai disturbi tv italiani sulla costa croata

0
Stop ai disturbi tv italiani sulla costa croata

Stop ai disturbi televisivi italiani in Croazia. L’Agenzia regolatoria croata per le attività di rete (HAKOM), ha reso noto che alla fine di aprile “sono stati registrati importanti passi avanti nell’eliminazione dei disturbi UHF TV italiani, che per decenni hanno interferito nella regolare distribuzione dei canali televisivi sulla costa croata”, disturbi che “dovrebbero completamente sparire dall’etere entro la fine del mese di giugno”.
La Hakom “già da anni sta lavorando in questa direzione”, poiché le interferenze dall’Italia “sono particolarmente intense nel corso dei mesi estivi”. L’Agenzia, nella sua nota, ha sottolineato che nell’ultimo periodo sono stati rimossi i disturbi dei canali UHF TV nella fascia 470 -694 MHz e delle possibile interferenze con la rete 5G  nella fascia 700 MHz. La HAKOM spiega che ciò è stato possibile anche per il fatto che la Repubblica Italiana “ha smesso di trasmettere sui suddetti canali UHF lungo la costa adriatica”, mentre gli altri due canali nella fascia 700 MHz (K-55 i K-57) dovrebbero essere disconnessi entro il prossimo 30 giugno.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display