Stiglitz: «Croazia, attenta all’euro» Ma Zagabria: «Nessun timore»

0
Stiglitz: «Croazia, attenta all’euro» Ma Zagabria: «Nessun timore»

Il monito rivolto da Joseph Stiglitz (Premio Nobel per l’economia), alla Croazia in merito ai potenziali rischi connessi all’introduzione dell’euro non hanno fatto cambiare parere al governo di Zagabria. L’obiettivo dei Banski dvori rimane quello di far aderire il Paese a Eurolandia il 1° gennaio dell’anno venturo. Il vicepremier e ministro delle Finanze, Zdravko Marić, ha riconosciuto a Stiglitz d’essere una delle massime autorità nel campo dello studio dell’economia e ha puntualizzato che il governo sta facendo proprio come suggerito dal luminare. “Stiamo valutando i pro e i contro. Considerato che la nostra è una società fortemente eurizzata, siamo dell’idea che abbiamo imboccato la strada giusta. Rimaniamo dell’idea che i benefici dell’introduzione della moneta unica saranno molti di più rispetto ai risvolti negativi”, ha dichiarato Marić. “Al fine di massimizzare i lati positivi e minimizzare gli effetti di quelli negativi è necessario prepararsi bene ed è ciò che stiamo facendo”, ha detto Marić. La settimana scorsa Stiglitz aveva espresso il timore che nel caso della Croazia gli effetti negativi connessi all’adozione dell’euro potrebbero superare quelli positivi. “Dal punto di vista economico esistono argomenti che inducono a riflettere sull’opportunità d’attendere un attimo con l’introduzione dell’euro, ma si tratta di decisioni politiche”, aveva dichiarato il Nobel.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display