Sparatoria in centro a Trieste: 7 persone ferite

Una veduta di Trieste

Sono stati fermati in prossimità del Lisert due presunti colpevoli della sparatoria in via Carducci a Trieste nella quale sono rimaste ferite 7 persone. Stando a quanto si apprende le forze dell’ordine avrebbero fermato un’auto, all’interno della quale sarebbero state rinvenute delle armi. Anche in questo caso sarebbero stati esplosi dei colpi di pistola. Secondo alcune testimonianze un uomo incappucciato che aveva esploso alcuni colpi di pistola in via Carducci sarebbe fuggito di corsa. Uno dei colpevoli potrebbe quindi essere ancora a piede libero.
Due dei sette feriti sono stati sottoposti ad intervento chirurgico all’Ospedale di Cattinara (dove sono ricoverati anche altri tre operai coinvolti) mentre due persone, in condizioni buone, sono state ricoverate presso l’Ospedale di Monfalcone
La sparatoria è avvenuta poco prima delle 8 di stamani. Nella vicenda sarebbero coinvolte numerose persone. Le indagini sono coordinate dalla pm di turno, Chiara De Grassi. Secondo quanto si è appreso i colpi di arma da fuoco sono stati sparati nei pressi del Carducci Caffè, probabilmente come conseguenza di una lite. L’area è stata chiusa da parte delle forze dell’ordine. Sul posto sono giunti Polizia, Carabinieri, Guardia di finanza e, ovviamente soccorritori del 118 con ambulanze.
Sarà convocato dal prefetto per lunedì un Tavolo urgente di ordine pubblico a seguito della sparatoria verificatasi questa mattina nel centro di Trieste nei pressi di un bar tra gruppi di operai di nazionalità straniera, kosovari e albanesi. La Regione, per tramite dell’assessore alla Sicurezza, ha sentito stamane il prefetto e ha ribadito la necessità di fare un approfondito punto della situazione sull’ordine pubblico in città e in particolare sulla situazione legata alla presenza della comunità kosovara. Nel corso del Tavolo la Regione intende rinnovare la richiesta di attribuzione di maggiori competenze in un settore così delicato e impattante per la qualità della vita dei cittadini del territorio regionale.

 

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.