Sparatoria a Zagabria. Il Presidente: «Troppe armi in circolazione»

La polizia a Kletište, vicino a Kutina, dove viveva l'attentatore di Piazza San Marco

Il Presidente della Repubblica, Zoran Milanović, ha sollecitato il governo ha fare il possibile per garantire la massima sicurezza delle istituzioni ospitate negli edifici che si affacciano in Piazza San Marco. A tale proposito ha osservato che i Banski dvori, il Sabor e altre istituzioni strategiche non possono fungere da attrazione turistica. “Stiamo parlando delle massime istituzioni dello Stato che in quanto tali devono essere protette nel modo più adeguato”, ha dichiarato Milanović, che assieme al premier Andrej Plenković ha deciso di non convocare il Consiglio per la sicurezza nazionale. Ha invitato il governo, la Polizia e l’Agenzia per la sicurezza e l’intelligence (SOA) a intraprendere tutte le misure necessarie a limitare la diffusione delle armi detenute illegalmente. “Le armi normalmente in uso all’Esercito croato non possono far parte delle collezioni di privati cittadini”, ha concluso il Capo dello Stato.

Facebook Commenti