Spalato. La Stella d’Italia al sindaco Andro Krstulović Opara

Il sindaco di Spalato, Andro Krstulović Opara. Foto Ivo Cagalj/PIXSELL

L’onorificenza dell’Ordine della Stella d’Italia, che rappresenta un particolare attestato in favore di tutti coloro che, italiani all’estero o stranieri, hanno acquisito particolari benemerenze nella promozione dei rapporti di amicizia e collaborazione tra l’Italia e gli altri Paesi, verrà prossimamente consegnata agli spalatini Ajka Radić e Andro Krstulović Opara.
Nella serata di mercoledì, 30 ottobre 2019, presso il foyer del teatro Nazionale croato di Spalato, l’Ambasciatore d’Italia Adriano Chiodi Cianfarani ed il Console generale a Fiume Paolo Palminteri, a nome del Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella, consegneranno l’onorificenza al sindaco Andro Krstulović Opara, che ha contribuito in maniera eminente ad arricchire la collaborazione bilaterale tra la Croazia e l’Italia, Paese con cui lo legano profondi sentimenti di amicizia e vicinanza, in particolare nel settore culturale. Un’onorificenza verrà altresì consegnata all’Avv. Ajka Radić per l’assistenza fornita negli anni ai cittadini italiani nella regione spalatina.
In quest’occasione il Vice Consolato d’Italia a Spalato verrà inoltre elevato al rango di Consolato onorario e l’Ambasciatore Chiodi Cianfarani ufficializzerà la nomina di Maja Medić a Console Onoraria d’Italia in Spalato. Una scelta che riflette la volontà italiana di marcare una più incisiva presenza delle proprie strutture diplomatico-consolari nel capoluogo dalmata, ciò anche per i legami storico-culturali con una città meta del turismo italiano e per i rapporti economici che si puntano a valorizzare tra l’area di Spalato e le Regioni rivierasche adriatiche italiane.
L’intera cerimonia, che vedrà la partecipazione di alte Autorità nazionali e locali, così come di membri di spicco della società di Spalato, membri del Corpo Consolare onorario e della colletività italiana, verrà arricchita da un programma musicale d’occasione.

Facebook Commenti