Spalato. Incidente alla messa: atto d’accusa per due uomini

I momenti concitati nella mattina di Pasqua davanti alla chiesa di San Leopoldo di Spalato. Photo: PIXSELL

Per aver fatto uso di violenza coercitiva nei confronti di una giornalista, ritenuta persona atta a svolgere un lavoro di pubblico interesse, ossia la giornalista del sito Dalmatinski portal, Živana Šušak Živković, il Tribunale di Spalato ha sollevato l’atto d’accusa contro due uomini, un 53.enne e un 21.enne. Quest’ultimo è accusato anche di danneggiamento di proprietà altrui.
I due sono accusati di aver commesso i reati il 12 aprile scorso, nella giornata di Pasqua, davanti alla parrocchia del quartiere spalatino di Sirobuja, dove il parroco Josip Delaš, officiava messa nonostante il divieto di assembramento imposto dalla task force nazionale antiCovid-19. Nell’incidente aveva partecipato anche il sacerdote, urlando di tutto contro gli agenti di Polizia presenti proprio perché avevano ricevuto una segnalazione che si sarebbe officiata messa nonostante il divieto. La giornalista Živana Šušak Živković si è presentata davanti alla parrocchia per documentare cosa sarebbe successo e testimoniare del parroco che volontariamente violava i divieti. La reporter si è ritrovata involontariamente parte della notizia quando è stata cacciata con forza e ferita alla mano, che era rimasta schiacciata tra il portone e lo stipite.

Facebook Commenti