Spalato. Casa dell’anziano 18 morti: nessuna responsabilità

Foto: Milan Sabic/PIXSELL

Né sviste né irregolarità: è questo il sunto del resoconto dell’inchiesta aperta presso la Casa di riposo per anziani e disabili di Spalato, in cui a inizio aprile a causa del Covid-19 sono morte 18 persone. La relazione, porta la firma dal ministro della Salute Vili Beroš e del ministro della Demografia, della Famiglia, dei Giovani e della Politica sociale, Vesna Bedeković.
Cosa dice la relazione? Non vi sono state omissioni e non vi sono state irregolarità. Si determina che non sono state riscontrate disattenzioni né da parte del Ministero della Salute, di quello della Demografia, dell’Istituto croato per la salute pubblica, né della task force nazionale. Il rapporto non evidenzia manchevolezze nemmeno nell’operato dei dipendenti della struttura spalatina. Non ci sono state sviste neanche da parte dei funzionari dell’Istituto per la salute pubblica della Regione di Spalato e della Dalmazia perché, secondo il rapporto, hanno “implementato tutte le misure epidemiologiche necessarie e seguito il protocollo previsto”. Ci sono voluti due mesi per arrivare a queste conclusi che sicuramente non faranno contenti i familiari delle vittime.

Facebook Commenti