Slovenia. Transito libero fino a domenica

Il valico di confine croato-sloveno di Castelvenere, in Istria Foto: Srecko Niketic/PIXSELL

Le autorità slovene hanno deciso di concedere una boccata d’ossigeno ai numerosissimi turisti che si ritroveranno a transitare attraverso la Slovenia nei giorni a venire. Non ci saranno ancora le temute ulteriori ore d’attesa ai valichi di frontiera per il controllo dei green pass. Il governo di Lubiana ha infatti prorogato almeno fino al 5 settembre il decreto che esenta dalla quarantena e dal rispetto delle condizioni GVT, (guarito, vaccinato o testato), le persone in transito attraverso la Slovenia. L’eccezione doveva scadere con il 23 agosto, poi il governo di Lubiana ci ha ripensato prorogando la validità del decreto dapprima fino al 29 agosto e poi, come rilevato, fino al 5 settembre, ovvero fino a domenica prossima. Finora il transito attraverso il territorio sloveno è sempre stato libero per i viaggiatori, a patto di abbandonare il Paese entro 12 ore dall’ingresso. Le uniche soste consentite sono quelle per motivazioni oggettive, alle stazioni di servizio.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.