Slovenia: solo un caso. «Verso la normalizzazione totale»

Foto: Emica Elvedji/PIXSELL

“Grazie all’efficacia delle misure di contenimento, la Slovenia ha pochi contagiati ed è vicina a poter normalizzare la vita nel Paese”. Lo ha detto la dottoressa Bojana Beović, a capo della task force governativa per la lotta al coronavirus. “L’epidemia è in fase decrescente – ha proseguito –: dal 30 aprile l’aumento giornaliero dei casi è a una sola cifra, mentre il numero di riproduzione R0 è sotto l’1 (rappresenta il numero medio di infezioni secondarie prodotte da ciascun individuo infetto, ndr).
E le parole della Beović trovano conferma nei dati inerenti alle ultime 24 ore, durante le quali è stato registrato solo un nuovo caso di Covid-19, a fronte dei 1.182 tamponi effettuati nello stesso lasso di tempo. Inoltre, non si sono verificati nemmeno decessi riconducibili al coronavirus. Quindi, ad oggi in Slovenia sono state 1.461 le persone che hanno contratto la malattia, mentre 102 sono morte. Nelle strutture ospedaliere si trovano ancora 40 pazienti affetti da Covid-19: si tratta del minor numero di ricoverati dal 18 marzo scorso.

Facebook Commenti