Slovenia. Revoca del coprifuoco agli inizi di marzo?

Persone in fila distanziate davanti a una panetteria in centro a Lubiana Foto: XINHUA/PIXSELL

Le varianti del coronavirus preoccupano gli esperti che temono una possibile terza ondata epidemica. Alcuni ceppi del Covid-19 sono già presenti in Slovenia, sottolineano gli epidemiologi che comunque esprimono soddisfazione per il fatto che il numero di nuovi contagi e quello dei decessi sia in diminuzione. “Ora con tutta probabilità ci sarà una situazione epidemiologica di stallo, come già avvenuto nei Paesi confinanti”, ha detto Milan Krek, direttore dell’Istituto per la salute pubblica (NIJZ). Intanto nel Paese prosegue con successo la campagna vaccinale. “Fino a domenica scorsa la prima dose del siero è stata inoculata a 70mila persone, mentre 48mila hanno fatto anche il richiamo”, ha fatto sapere Krek.
Per quanto riguarda un possibile allentamento delle restrizioni che comporterebbe anche la revoca del coprifuoco, questo si potrebbe avere agli inizi del mese prossimo quando il numero di casi giornalieri di coronavirus dovrà scendere sotto quota 600 e quello dei ricoveri dovrà essere inferiore a 500. Attualmente negli ospedali si trovano in cura 648 malati Covid, mentre sta scendendo rapidamente anche il numero di casi attivi di coronavirus: ora ce ne sono 11.639.

Facebook Commenti