Slovenia. Meno contagi, ma record di decessi

Anche se gli esperti sloveni stimano che le misure di controllo del virus che il governo ha prorogato per almeno un’altra settimana, stiano già funzionando, oggi 1.mo novembre altri 1.342 nuovi casi di persone positive al coronavirus si sono unite a tutti i contagi scoperti finora in Slovenia, ha rivelato su Twitter il portavoce del governo Jelko Kacin.
Sono stati effettuati un numero significativamente inferiore di test rispetto a venerdì (4.807). La quota di positività in relazione ai tamponi fatti è pari al 27,92%, il che significa, un punto percentuale in più rispetto al giorno prima. Da inizio epidemia si contano 35.649 contagi. Gli infetti attivi nel Paese attualmente sono 22.501. L’incidenza cumulativa per 100mila abitanti su 14 giorni ha raggiunto quota 1.074.
Purtroppo la notizia più brutta è che 25 persone sono morte causa Covid-19, il numero più alto registrato finora. Il totale dei decessi dall’inizio della pandemia ha raggiunto quota 363.
Sono 821 le persone ricoverate negli ospedali con sintomi da Covid-19, 131 delle quali sono degenti nelle unità di terapia intensiva. All’ospedale generale di Isola sono trattati 22 pazienti Covid dei quali due in terapia intensiva, mentre due sono stati dichiarati guariti e sono stati dimessi. La Regione più colpita resta la Gorenjska-Alta Carniola, seguono nella triste classifica le città di Lubiana e Maribor.

Facebook Commenti