Slovenia. Gantar favorevole a un irrigidimento delle misure

Nelle ultime 24 ore sono stati confermati in Slovenia 1.084 nuovi contagi da Sars-Cov-2 su un totale di 4.457 persone testate, 27 purtroppo sono i pazienti che hanno dovuto soccombere al virus. La quota di positività è stata quindi del 24,3%. Il giorno prima erano stati registrati 464 nuovi contagi, con il 22,49% dei tamponi risultati positivi. In Slovenia, 21.097 persone sono attualmente infette, con 1.171 pazienti negli ospedali, di cui 196 in unità di terapia intensiva (127 sono intubate e attaccate ai respiratori). Un totale di 605 persone sono morte. L’incidenza cumulativa in 14 giorni è arrivata a 1007 su 100mila persone.
Il ministro della Salute, Tomaž Gantar, ha trasmesso al premier Janša e ai gruppi parlamentari la sua proposta di ulteriore irrigidimento delle misure restrittive in quanto quelle introdotte a ottobre non hanno avuto effetto in relazione agli ospedali dove continuano ad aumentare i ricoveri e i pazienti in terapia intensiva. Tra le misure, si parla del completo blocco della vita pubblica e della limitazione degli spostamenti a un solo chilometro dal luogo di residenza. Gantar ha respinto oggi le voci che parlavano di sue possibili dimissioni nel caso in cui le misure non venissero approvate. Il portavoce del governo, Jelko Kacin, non ha commentato, limitandosi a dire che il governo effettuerà una valutazione del quadro epidemiologico, dopodiché prenderà una decisione.

Facebook Commenti