Slovenia. Entro l’estate vaccinato il 60% della popolazione

Foto Roni Brmalj

In Slovenia entro l’estate il 60 per cento della popolazione sarà immunizzato: è la convinzione espressa dal coordinatore nazionale per le vaccinazioni Jelko Kacin durante la conferenza stampa svoltasi ieri a Lubiana. Il Paese disporrà di grandi quantitativi di siero contro il coronavirus perciò alla campagna vaccinale va data un’accelerazione per poter raggiungere il traguardo prefissato. Ad oggi a ricevere entrambe le dosi è stato il 12,2 per cento dei cittadini. Entro la fine di questa settimana verranno somministrate più di 100mila dosi. Nel 52 per cento dei casi verrà utilizzato il vaccino Pfizer mentre circa 30mila cittadini riceveranno il siero AstraZeneca. “Attualmente non è possibile scegliere con quale vaccino immunizzarsi. Lo si potrà fare quando le forniture settimanali ammonteranno a circa 150mila dosi”, ha detto Kacin.
La Slovenia, intanto, si sta avviando a grandi passi verso la normalizzazione dopo una lunga e difficile battaglia contro la pandemia da coronavirus. Lo confermano i dati pubblicati oggi dal governo in base ai quali il numero dei casi giornalieri è diminuito del 22 per cento rispetto ad una settimana fa. Nelle ultime 24 ore sono state confermate 726 nuove infezioni a fronte di 4.698 test molecolari presi in esame. Il tasso d’incidenza ammonta al 15,5 per cento. Il coronavirus purtroppo ha stroncato la vita di altre due persone.

Facebook Commenti