Slovenia: 834 contagiati. Sono «rosse» 9 Regioni su 12

Foto Marko Lukunic/PIXSELL

Dopo i 745 casi di ieri, oggi in Slovenia la curva dell’epidemia non tende a calare, anzi aumenta: il numero di nuove positività arriva a quota 834 (nuovo record) a fronte di 5.196 test effettuati (percentuale del 16,05%). Purtroppo il bollettino odierno parla anche di 4 decessi e il bilancio delle vittime sale così a 180. Gli istituti ospedalieri ospitano 242 “pazienti Covid” in cura, dei quali 45 sono degenti nelle unità di terapia intensiva.
Da oggi sono in vigore le nuove misure restrittive adottate dal governo per il contenimento dell’epidemia. Riguardano 9 delle 12 Regioni statistiche considerate zone rosse, ossia aree dove l’epidemia non è sotto controllo. Tra le 3 Regioni statistiche escluse dal nuovo provvedimento, figurano anche l’area costiero carsica e il goriziano, si tratta di aree dove l’incidenza cumulativa degli ultimi 14 giorni e ben inferiore alla soglia dei 140 contagi ogni 100.000 abitanti.
Le nuove misure restrittive riguardano in particolare le 9 Regioni statistiche, concentrate tutte nella Slovenia centrale, dove appunto sono scattate le nuove misure come previsto dal terzo stadio della fase arancione, che prevede la messa in quarantena delle aree e comuni più a rischio.
Visto il momento, una trasmissione “speciale” (“Sconfiggiamo il Covid 19”), sarà trasmessa oggi sulla Tv slovena a partire dalle 17. Nel corso del programma esperti risponderanno alle domande degli spettatori sul coronavirus e sulle recenti misure introdotte in Slovenia per il contenimento della diffusione. Chi vuole può inviare domande all’indirizzo di posta elettronica [email protected]

Facebook Commenti