Slovenia: contagi a quota 29 e ancora un decesso

Alcuni tamponi per la diagnosi del Covid-19 Foto Milan Sabic/PIXSELL

Sale ancora la curva dei contagi oggi, mercoledì 22 luglio, in Slovenia: cinque in più rispetto ai 24 di ieri. Sono 29 i casi i positività riscontrati nelle ultime 24 ore al cospetto di 1.150 tamponi effettuati. Purtroppo ancora un paziente è deceduto e il bilancio complessivo delle vittime sale così a 115. Le persone in cura in ospedale sono ancora 22, delle quali due si trovano in terapia intensiva. L’Istituto nazionale per la tutela sanitaria sottolinea che nel Paese vi siano 243 casi attivi di Covid-19. Casi singoli di contagio sono stati registrati a S. Pietro del Carso (Pivka), Postumia e Canale d’Isonzo. Qui è risultata positiva una dipendente del locale asilo. Oltre 20 bambini e dipendenti sono al momento in quarantena.
Presso la casa per anziani e disabili di Hrastnik sono state confermate tre nuove infezioni, tra le badanti e una ha interessato un dipendente. Entrambe le badanti sono stati portate all’ospedale di Šempeter, che ha anche ammesso sette fruitori dei servizi del gerontocomio. Il direttore dell’Istituto Drago Kopušar, ha detto oggi che 20 assistenti e otto dipendenti dell’Istituto sono attualmente contagiati.
L’applicazione per prevenire la diffusione del nuovo coronavirus dovrebbe essere disponibile in Slovenia a partire da metà agosto, informa il ministro della Pubblica amministrazione Boštjan Koritnik. L’applicazione sarà adattata dalla versione tedesca di CoronaWarnApp da RSTeam, la cui offerta offerta è risultata la più competitiva.

Facebook Commenti