Slovenia: code e lunghe attese ai valichi con la Croazia.

Il valico di confine di Castelvenere, in Istria. Foto Srecko Niketic/PIXSELL
Ai valichi di frontiera tra Slovenia e Croazia, come annunciato, si sono verificati incolonnamenti e un lungo tempo d’attesa. Sabato mattina, nonostante il fatto che la Croazia non sia più nella lista slovena dei Paesi epidemiologicamente sicuri, ai valichi di frontiera si sono verificate lunghe code. L’incolonnamento al confine di Gruškovje è lungo più di quattro chilometri, con un’attesa tra una a due ore in uscita. Un’ora di attesa  ai valichi di Rupa e Zgornji Leskovec. l conducenti attendono fino a mezz’ora ai confini di Petrina, Pasjak e Dragogna.
Code di veicoli anche ai valichi di frontiera austriaco-sloveni sul lato austriaco. Di fronte alle Caravanche, la coda di veicoli diretti in Slovenia è lunga quattro chilometri mentre al valico di Šentilj raggiunge i tre chilometri, riporta il centro sloveno di informazioni sul traffico.

Facebook Commenti