Slovenia. 21 casi. Focolaio nella Casa dell’anziano a Vipacco

Il comune di Vipacco (Vipava)
Nelle ultime 24 in Slovenia sono stati effettuati 716 tamponi di cui 21 sono risultati positivi. Una persona con Covid-19 è stata dimessa dall’ospedale, in corsia ne rimangono altre sei.  Non ci sono pazienti in terapia intensiva e non si sono riscontrati decessi. Il numero di morti rimane fermo a 111.
Un nuovo focolaio però sembra essere la casa di riposo Pristan a Vipacco (Vipava) (50 km a nord-est di Trieste e a 75 km a su-ovest di Lubiana), dove cinque dipendenti e tre anziani hanno contratto il coronavirus. Sul sito web dell’istituto si legge che sono state prese ulteriori misure per frenare la trasmissione dell’infezione tra i fruitori del servizio e i dipendenti.
Come ha detto il direttore del centro Martin Kopatin, la fonte del contagio nella struttura non è ancora nota. Sono state prese tutte le misure di protezione ed è in corso il controllo sanitario di tutti gli ospiti dell’Istituto che sono stati in contatto con i contagiati. “Tutti i dipendenti sono in quarantena, mentre uno degli ospiti infetti è già stato trasferito in una clinica Covid. Anche gli altri infetti saranno trasferiti nel corso della giornata”, ha spiegato il direttore. In precedenza, visto che in Slovenia si sono verificati diversi casi di contagio in case per anziani e disabili, era stato preparato un piano per una situazione d’emergenza, che ora viene attuato.

Facebook Commenti