Sicurezza cieli croati: francesi pronti ad aiutare

0
Sicurezza cieli croati: francesi pronti ad aiutare

I francesi aiuteranno Zagabria nella tutela dei cieli croati. E anche gli Stati Uniti si sono detti pronti a dare una mano. Lo ha dichiarato il premier Andrej Plenković alla vigilia della visita sulla portaerei Charles de Gaulle. In questo modo è stato recepito il grido d’aiuto di Zagabria dopo che giovedì 10 marzo un drone proveniente dall’Ucraina si è schiantato nella capitale croata. Il primo ministro ha dichiarato di essersi incontrato venerdì a Versailles con il presidente francese Emmanuel Macron, il quale si ha detto pronto a blindare i cieli croati. Subito dopo sopra il territorio croato ha volato l’aereo radar Hawkeye E2C dell’Aeronautica militare francese che sorvolerà la Croazia anche martedì. Plenković ai recherà sempre martedì 15 marzo a bordo della Charles de Gaulle che sta navigando nelle acque prospicienti Ragusa (Dubrovnik). Ricorderemo che pochi mesi fa la Croazia ha acquistato 12 caccia Rafale francesi per un valore di oltre un miliardo di dollari.

A proposito dell’aeromobile a pilotaggio remoto piovuto a Zagabria giovedì scorso il premier croato ha precisato che trasportava un ordigno non ancora identificato.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display