Shoah e foibe. L’Fvg stanzia 120mila euro

Il monumento nei pressi della Foiba di Basovizza

Ammontano a 120mila euro le risorse destinate dalla Regione Friuli Venezia Giulia alla realizzazione di iniziative finalizzate a commemorare le vittime della Shoah e a non dimenticare la tragedia delle foibe e dell’esodo degli italiani dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia. Lo ha comunicato l’assessore regionale all’istruzione Alessia Rosolen, spiegando che “il bando per le Giornate della Memoria e del Ricordo, in continuità con gli anni precedenti, è stato costruito su criteri oggettivi al fine di garantire la massima trasparenza e promuovere iniziative costruite su principi di verità e rispetto”. “Ricordare – ancora l’assessore – è un fatto educativo e per farlo serve un trasferimento di conoscenze che avviene generalmente attraverso persone, incontri, letture. Famiglia e scuola, in questo, sono determinanti”. “Per questo motivo – ha sottolineato – l’Amministrazione ha voluto istituzionalizzare le due Giornate attraverso la legge regionale sull’istruzione: proprio per rilanciare il ruolo educativo e formativo della scuola e per garantire aderenza alla verità storica”. A tal riguardo, ha aggiunto l’assessore, “c’è ancora molta ignoranza in giro e ci sono ancora troppe mistificazioni: bisognerebbe apprendere la storia superando le ideologie, senza omettere ciò che è scomodo. Vanno condannate in maniera unitaria le aberrazioni che negano o sminuiscono le barbarie del ’900. Lo dobbiamo – ha concluso – ai martiri di quelle tragedie e alla memoria dei loro discendenti”. L’intervento individua come finanziabili progetti promossi da istituzioni scolastiche capofila di reti di scuole e Comuni purché in collaborazione con uno o più Istituti scolastici. Le domande di contributo dovranno essere presentate utilizzando il modulo predisposto disponibile sul sito Internet della Regione e inoltrate, a mezzo posta elettronica certificata, entro il 23 ottobre.

Facebook Commenti