Settimana bianca, il Covid cambia tutto

0
Settimana bianca, il Covid cambia tutto

A causa delle rigide disposizioni antiCovid adottate da alcuni dei Paesi che in questo periodo sono meta degli sciatori, le prenotazioni per le consuete settimane bianche si presentano sottotono e sono contrassegnate da numerose cancellazioni last minute. Negli anni passati l’Italia, l’Austria e la Francia risultavano essere le destinazioni più gettonate per gli amanti della neve di queste terre, ma per colpa della pandemia ora si accontentano di brevi gite di due o tre giorni, optando per la Slovenia. Le richieste degli sciatori riguardano ormai per lo più la vicina Bosnia ed Erzegovina, i cui centri sciistici nelle vicinanze di Sarajevo presentano disposizioni antipandemiche minime o addirittura inesistenti.
Seppure i pacchetti “tutto compreso” offrano diversi sconti, le agenzie di viaggio nella maggior parte dei casi hanno già chiuso il capitolo neve poiché gran parte delle prenotazioni si fanno già a novembre e in questo periodo non vengono offerte settimane bianche organizzate. Gli sciatori, infatti, preferiscono organizzarsi da sé scegliendo autonomamente la propria destinazioni, ed effettuando la prenotazione online o telefonando direttamente agli affittacamere. Lo ski pass, invece, lo comprano in loco.
D’altro canto, le agenzie offrono viaggi esotici in Paesi dall’altra parte del globo quali ad esempio il Messico, la Colombia, Cuba, la Bolivia, ma anche in destinazioni più vicine come l’Italia, la Turchia, la Macedonia del nord, l’Ungheria.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display