Sdp allo sbando. Grbin espelle Bernardić e altri 6

Peđa Grbin, il presidente dei Socialdemocratici

Peđa Grbin ha fatto espellere Davor Bernardić. Il presidente del Partito socialdemocratico  (Sdp) attualmente in carica ha convinto la Presidenza a espellere il suo ex leader. È così che si è conclusa, almeno per il momento, la lotta interna all’Sdp, con 14 suoi deputati che giorni fa erano stati accusati di non attenersi alle decisioni del Comitato centrale.
Stando a indiscrezioni, sarebbe stato lo stesso Grbin a proporre alla Presidenza di non trattare allo stesso modo tutti i dissidenti, espellendone sette e sospendendo invece con tanto di ammonizione altri sette. Fra gli espulsi, oltre al già citato ex presidente Bernardić, figurano Franko Vidović, Davorko Vidović, Renata Sabljar Dračevac, Romana Nikolić, Vesna Nađ e Katica Glamuzina. I loro nomi si aggiungono così a quelli di Nikša Vukas, Zvane Brumnić, Rajko Ostojić e Marina Opačak Bilić, che erano stati espulsi precedentemente, sempre su richiesta di Grbin. Sanzioni più blande, ossia sospensione e ammonizione, sono state inflitte ad altri sette deputati: Erik Fabijanić, Domagoj Hajduković, Matko Kuzmanić, Željko Pavić, Ivana Posavec Krivec, Irena Šimunić e Sanja Udvić.
Grbin ha dichiarato che gli espulsi con le loro esternazioni hanno provocato un grave danno all’Sdp: “La Presidenza pertanto ha deciso di sciogliere il gruppo parlamentare socialdemocratico e di fondarne uno nuovo.

Facebook Commenti