Scirocco e pioggia: allerta arancione. Un morto nel Friuli (video)

Fiume nella morsa dello scirocco. Foto Ivor Hreljanović

Tutta la regione istroquarnerina è interessata da una forte ondata di maltempo a causa di un’intensa perturbazione di origine atlantica che sta transitando su tutta l’area. In queste ore è in atto il clou del peggioramento caratterizzato da intense piogge, a carattere di nubifragio, vento forte e temporali.
Nel Quarnero e in Istria è stata proclamata l’allerta arancione a causa del forte scirocco, che in alcune zone ha superato i 100 km/h. La situazione più pesante si registra ad Abbazia (Opatija), dove il lungomare è reso impraticabile per le alte onde che si infrangono sulla costa. Nell’Istria centrale alcuni fiumi stanno destando preoccupazione, però secondo i meteorologi la situazione dovrebbe calmarsi già in serata. Domani, domenica 22 dicembre, è prevista ancora pioggia, ma di intensità più bassa, mentre da lunedì torneremo a rivedere il sole.
La tragedia a Pordenone
La strada era stata chiusa per l’allerta meteo ma, nonostante il divieto, ha deciso comunque di proseguire e di guadare il torrente, finendo travolto dalla corrente. E’ morto così un uomo in Friuli Venezia Giulia, tra Zoppola e Cordenons, in provincia di Pordenone. Le autorità locali, a causa del maltempo, avevano diramato un’allerta arancione, che comporta una serie di prescrizioni compresa la chiusura di alcune strade. Tra queste, quella dove è morto l’uomo, tanto che l’accesso era stato interdetto con una sbarra.


Facebook Commenti